Ansia

Ansia
March 19, 2016 No Comments Uncategorized rosy

L’ansia è uno stato psicologico contraddistinto da paura, agitazione e preoccupazione che possono raggiungere livelli di un’intensità tale da compromettere l’efficienza e la qualità di vita di chi ne soffre, impedendo di svolgere regolarmente le proprie abituali attività. In alcuni casi, la persona che ne fa esperienza è consapevole della causa che determina lo stato ansioso; in molti altri, invece, può non essere chiaro da cosa sia generato tale disturbo, lasciando la persona in preda alla sensazione di essere esposta ad una minaccia o ad un pericolo, senza capirne il motivo. Spesso chi si sente incapace di gestire la crisi d’ansia, mette in atto delle condotte di evitamento che, a lungo andare, possono condurre all’isolamento: ci si ritira dal mondo perché vivere contatti con l’esterno crea un disagio enorme.
I disturbi d’ansia sono suddivisi in: disturbo da attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo post-traumatico da stress e disturbo d’ansia generalizzato. Al di là delle specificità che caratterizzano ciascuno di questi quadri sintomatologici, in generale, l’ansia può essere intesa come un campanello d’allarme che interpella la persona, volendo “comunicarle” qualcosa. L’ansia è «eccitazione senza sostegno», per cui obiettivo del percorso terapeutico è, da un lato, fornire al paziente strumenti per gestire l’ansia qualora questa si presenti; dall’altro sostenere il paziente nel cogliere il senso di tale esperienza e nel prendere consapevolezza dei propri bisogni e di come orientarsi nel mondo per soddisfarli. Fondamentale è creare un clima di fiducia e di presenza empatica, che consenta a chi soffre di ansia di fare l’esperienza di affidarsi all’altro.

Tags
About The Author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *